Goa: tra splendide spiagge e rave party

Un Portogallo indiano adagiato su oltre 100 chilometri di costa

Lo stato di Goa è nella costa occidentale dell'India ed è il più piccolo del Paese, oltre che il più ricco.
Reso famoso dal movimento hippies degli anni '60, Goa rimane un luogo ideale per chi vuole una vacanza di sole e mare nelle sue immense spiagge bianche o per chi vuole lo "sballo" e il divertimento, tra rave sulla spiaggia e feste nei locali c'è l'imbarazzo della scelta. Addirittura un piatto tipico di Goa, il vindaloo, ha dato il nome a una sottocategoria di musica trance.

Questa è una piccola porzione di India che esula dalle atmosfere indiane solite.
La dominazione portoghese durò quasi per 500 anni, e durante la dominazione il Portogallo incoraggiò la religione cristiana a discapito dell'induismo. A Goa ci sono più chiese che templi indù!

Gli oltre 100 chilometri di costa possono essere divisi in nord e sud e dire che a nord ci si "sballa", mentre a sud si contempla la natura e ci si rilassa.
Spiagge, e villaggi omonimi, come Anjuna e Vagator sono super turistici con rave party a ogni ora del giorno e della notte. Arambol e Morjim sino a qualche anno fa erano bellissime e con poche strutture, qualche bungalow qua e là. Ora pare che il turismo russo si sia impossessato di Morjim, cambiando le cose. Candolim e Baga appartengono a un turismo più new age.

La parte meridionale della costa di Goa è indubbiamente la più selvaggia e affascinante dal punto di vista naturalistico, perfetta per un tipo di turismo giovane e, in generale, per chi ha spirito di adattamento. Palolem e Colva Beach sono un gioiello esemplare del sud del Paese.
Da non perdere il mercato delle pulci di Anjuna e quello del sabato sera ad Arpora, parola d'ordine: contratare, contrattare! In questo, Goa, è identica al resto dell'India.

Info pratiche
Periodo migliore: si può visitare dire tutto l'anno, ma la stagione secca è da novembre a marzo
Voli: facendo una prova da febbraio sino a metà marzo un volo andata e ritorno dall'Italia sino a Goa Dabolim (a circa 30 chilometri da Panaji, capoluogo di Goa) sono circa 1000 euro. Mentre se si vuole spendere la metà circa, bisogna atterrare all'eroporto internazionale di Bombay. Per poi raggiungere Goa con voli interni o bus privati
Per spostarsi a Goa: il mezzo più comodo è il motorino, il costo per affittarlo si aggira sui 7 euro circa al giorno

Ti potrebbe interessare